Ambarabà Ricicloclò 2017

CONDIVIDIShare on Facebook6Tweet about this on Twitter

ambaraba_banner

Il 13 aprile si è riunita, presso la Biblioteca Internazionale per Ragazzi De Amicis, la giuria dell’edizione 2016/2017 del progetto per le scuole primarie Ambarabà Ricicloclò. Le classi quest’anno erano invitate ad elaborare una raccolta composta da tre aforismi e sette greguerías che declinasse il tema del riciclo degli imballaggi d’acciaio e la loro trasformazione in riprodotti.

In occasione della riunione di giuria sono stati selezionati i vincitori dell’edizione di quest’anno:

  • la classe VA della scuola primaria V. Alfieri di Strevi (AL)
  • la classe IIB scuola primaria G. Barrili di Genova
  • la classe IVA e VA scuola primaria D. Savio di Fagagna.

Alcune menzioni sono state assegnate ai lavori di:

  • classe VB della scuola primaria Bauer di Cinisello Balsamo (MI)
  • classe IVC della scuola primaria A. Canissi di Brescia
  • classe V C della scuola primaria Falcone – Borsellino di Offanengo (CR)
  • classe V D della scuola primaria A. Garibaldi di Civitanova Marche (MC)
  • classi I B III B e V C della scuola primaria Garibaldi di Ravenna
  • classe II B della scuola primaria M. Mazzacurati di San Venanzio di Galliera (BO)
  • classi III A e III B della scuola primaria Monte San Michele di Bari
  • classi V B e IV D della scuola primaria Papa Giovanni XXIII di Trani
  • classi V A V B e V C della scuola primaria di Zafferana Etnea

Tutte e 12 le raccolte segnalate avranno un’illustrazione realizzata appositamente dall’illustratore Enrico Macchiavello e saranno raccolte in un libro che verrà inviato a tutte le classi partecipanti a partire dal prossimo anno scolastico. Il volume accompagnerà un mostra itinerante che porterà, in giro per le scuole, gli elaborati vincitori e finalisti.

 

 

 


 

 

“Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare”… e proprio un gioco, sul filo del pensiero arguto e della composizione letteraria breve, è quello proposto dal progetto educativo AMBARABÀ RICICLOCLÒ® alle scuole primarie italiane promosso da Ricrea – Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio e realizzato dalla rivista Andersen.

Così, anche in questa nuova occasione, la letteratura si fa tramite e veicolo per trasmettere un messaggio, intrecciando divulgazione ed esercizio creativo, ma soprattutto, offrendo ai bambini l’opportunità di giocare con le parole, pensando e divertendosi. Come da alcune edizioni a questa parte si parte da un concetto molto importante: il riciclo di determinati materiali che, se opportunamente separati dal resto dei rifiuti, permettono di innescare un circolo virtuoso di riciclo e trasformazione. Nel nostro caso si tratta degli imballaggi d’acciaio (barattoli, scatolette, tappi, fusti e bombolette), riciclabili all’infinito e in grado di essere trasformati in nuovi riprodotti, con le stesse caratteristiche e proprietà. Saranno proprio gli imballaggi d’acciaio e la loro possibilità di essere riciclati all’infinito, se differenziati e raccolti idoneamente, i protagonisti delle frasi argute, delle brevi incisive massime e dei surreali sintetici testi che i bambini dovranno costruire, nel testo e nelle immagini, partendo dalle suggestioni offerte dall’edizione di quest’anno, che prende le mosse da un pezzo di storia della letteratura e del pensiero dell’umanità, intreccio tra saggezza popolare e riflessione colta: l’aforisma e le sue varie declinazioni.

La proposta rivolta alle scuole è stata quella di comporre una raccolta di dieci tra aforismi e greguerías. Due nomi che sembrano difficili, ma non devono spaventare: il genere dell’aforisma da sempre è praticato dai popoli e dalle persone, fin dall’antichità; fino a declinarsi nelle molte forme e ad apparentarsi con altri generi, a comporre quell’insieme di testi brevi che conosciamo sotto molti modi e con diverse sfumature: aforismi veri e propri, massime, sentenze, motti, detti, proverbi, epigrammi, frammenti, frasi celebri… E certo le greguerías, una delle forme più divertenti e giocose che possano avere i testi brevi.

Ogni alunno riceverà un quaderno personale sul quale raccogliere 10 tra aforismi e greguerías sui temi del riciclo degli imballaggi in acciaio, seguendo le linee guida del progetto:

  • un aforisma dovrà soffermarsi sul tema della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio
  • un aforisma dovrà raccontare la possibilità degli imballaggi in acciaio di essere riciclati all’infinito
  • un aforisma dovrà essere dedicato al concetto di trasformazione dell’imballaggio in acciaio in un riprodotto.
  • gli altri sette componimenti dovranno raccontare gli imballaggi in acciaio e le loro caratteristiche, descritte attaverso altrettante greguerías. Ma attenzione: ogni greguería dovrà avere come protagonista un imballaggio diverso e un riprodotto, così la raccolta sarà la più varia possibile.

Scarica qui il bando dell’iniziativa (TERMINE ISCRIZIONE PROROGATO AL 31 GENNAIO)

CONDIVIDIShare on Facebook6Tweet about this on Twitter