Dieci libri per… Gli amici immaginari

LOCANDINACome è fatto un amico immaginario? Perché non tutti lo possono vedere? Dove va a finire quando non è al nostro fianco? Questa e molte altre domande troveranno (immaginarie) risposte tra questi speciali spunti di lettura, raccolti in occasione dell’incontro “Lo sguardo che non c’è” (giovedì 14 luglio a Genova). Un pomeriggio d’estate per giovani lettori per fare la conoscenza di qualche amico immaginario con letture che ne raccontano presenza, dialoghi sogni e segreti.

L’incontro, nell’ambito di Altrove OUT – Sguardi alle finestre è a cura di ANDERSEN la rivista e il premio dei libri per ragazzi e di AMa Associazione Abitanti Maddalena – Genova – con lo spazio e biblioteca di quartiere Maddalena 52, in collaborazione con il Laboratorio Fulmicotone.

 

Sulle tracce degli amici immaginari
Due albi illustrati, otto romanzi e un fumetto

Fred, il mio amico immaginario di Eoin Colfer, ill. di Oliver Jeffers, Mondadori, 2016 | Fred è un amico immaginario ideale: per accontentare i bambini è pronto a fare qualsiasi cosa. Certo che, si sentirebbe più utile a passare tutto il suo tempo con un solo bambino, magari uno con i suoi stessi interessi…

Beekle di Dan Santat, Nord-Sud, 2016 | Spiritello panciuto col capo coronato, lo troviamo su un’isola, quella in cui le creature della fantasia attendono di essere immaginate dai bambini. Prima o poi tocca a tutti, eppure il turno di Beekle sembra non arrivare mai.

Dory Fantasmagorica di Abby Hanlon, Terre di mezzo, 2016 | Dory, altrimenti detta “Birba” dai parenti, può contare però sull’amica immaginaria Mary, che è sempre al suo fianco: insieme a lei sgraffigna i biscotti dalla dispensa, fa ginnastica, si trascina per le sanze dentro il cesto del bucato e dà la caccia a tutti i vari mostri che popolano la casa, come il mostro dell’aspirapolvere, quello del gabinetto, quello del salotto e quello del cassetto rotto. Quando arriva la signora Arraffagracchi però la situazione si complica notevolmente: si tratta di una sorta di strega di cinquecento anni che ruba bambine piccole, che sembra abbia puntato proprio la protagonista…

Lupo Sabbioso di Åsa Lind, Bohem Press, 2009 e 2010 | Un lupo spunta dalla buca nella sabbia scavata da Zackarina, e ne diventa il compagno preferito di scorribande e primo confidente, in risposta alle ruvide relazioni con gli adulti, che sembrano aver dimenticato cosa vuol dire essere bambini.

Le avventure di Jacques Papier di Michelle Cuevas, De Agostini, 2016 | Jacques Papier vive dell’amore incondizionato di Fleur, credendosene il fratello gemello. Sarà uno shock per lui scoprire di essere il frutto della fantasia della bambina; assolutamente comprensibile lo smarrimento, mettetevi nei suoi (immaginari) panni.

Il mio amico immaginario di A. F. Harrold, ill. di Emily Gravet, Mondadori, 2015 | Una minaccia non da poco incombe su Amanda e il suo amico Rudger: un losco individuo in camicia hawaiana sembra tenerli sottocchio e, a rendere la sua presenza ancora più sgradevole, c’è la sua inquietante amica immaginaria, che pare uscita da un film dell’orrore…

Il club degli amici immaginari di Silvana Gandolfi, Salani, 2012 | Dove vanno gli amici immaginari una volta compiuta la loro missione? Forse sull’Isola del tempo perso: Oscar non c’è mai stato, ma la sua amica Mia lo invita a scoprire questo posto incredibile.

Gli amici invisibili di Niels Gråbøl, Giunti, 2016 | Un amico immaginario è quello che ci vuole anche per Viktor, il protagonista del romanzo Gli amici invisibili di Niels Gråbøl: è grazie a lui che diventa un campione di basket e, soprattutto, che si arma di coraggio e va alla ricerca del padre, assente da casa da ormai troppo tempo.

L’amico immaginario di Matthew Dick, Giunti, 2012 | Max, alle prese con una lieve forma di autismo, affronta scelte come il gusto del gelato trattandole al pari di insormontabili ostacoli. Per fortuna c’è Budo, otto anni come il suo creatore, ma un’anima assai più pragmatica e pronta ad affrontare le quotidiane sfide di un’ordinarietà un po’ speciale.

Il mio amico invisibile di Lucia Tumiati Giunti, n.e. 2012 | Gianni, stipato in macchina tra nonno e scatoloni, percorre la strada che lo separa dalla sua nuova vita, a chilometri di distanza dalla casa in cui ha vissuto finora. A nulla valgono le rassicurazioni del suo amico Pac, lui proprio non si dà pace…

Il giardino di Lontan Town di Patrizia Rinaldi, Lapis | Un trasloco improvviso catapulta Mea dall’Italia all’Inghilterra, ribaltando completamente la sua quotidianità. Per fortuna dalla sua c’è l’immaginazione, quella che le regala un amico senza eguali e che le permette di leggere gli altri attraverso le fattezze degli animali: dal fratello, un San Bernardo, alla zia, una donna-renna, fino ai professori tasso, trampolieri-dalle-ali-rosee, picchi e via dicendo.

Aspettando il vento di Francesco Niccolini, Luigi D’Elia, Simone Cortesi, Beccogiallo, 2014 | Arturo inforca la sua bici e va dove non gli è consentito, a Torre Guaceto. Qui c’è Andrea, selvatico e misterioso, che sparisce nel canneto e costruisce una capanna, per osservare gli uccelli in procinto di spiccare il volo, proprio come farà anche lui…


Questo lavoro è frutto dell’impegno costante di Andersen: tanti libri e tanti consigli che potrete trovare ogni mese tra le pagine della rivista. Sostenete ANDERSEN con un abbonamento

Scopri gli altri Dieci libri per

ciao :)