Miglior libro fatto ad arte Premio Andersen 2019

Il Premio Andersen | Edizione 2019 | Scelte della giuria | I vincitori | Il programma | Cartella stampa | Partners

Sandro Natalini
Cappuccetto Rosso. Una fiaba in pittogrammi
Giralangolo

Per una divertente e attraente soluzione a leporello dove la storia notissima di Cappuccetto assume accenti nuovi e inattesi, tutti all’insegna del sorriso e di una pacata ironia. Per una grafica efficacissima, pulita ed essenziale, e tutta giocata sul rosso e il bianco e nero. Per averci dimostrato, ancora una volta, l’inesauribile valenza narrativa delle fiabe classiche.

La recensione di Walter Fochesato su ANDERSEN 361 | aprile 2019:

“C’era una volta…

…e vissero felici e contenti!”

Sì il testo è tutto qui: una frase all’inizio e una in chiusura, salvo non si vogliano considerare alcuni rumori, tipo: toc toc, gnam gnam, ronf ronf, bang bang. Per il resto si tratta di un senza parole. Ma la vera novità non consiste in questo, quanto nel fatto che la celeberrima storia, qui nella versione a lieto fine, viene raccontata attraverso dei pittogrammi. La pittografia è, lo ricordo, una forma di scrittura nella quale il segno grafico rappresenta l’oggetto o la persona e non il suono e neppure – altrimenti, si finisce nell’ideogramma – l’azione, il concetto. Distinzione talvolta non così semplice, ma è meglio non addentrasi troppo.
L’altro elemento di parziale novità è dato dal fatto che la vicenda (quanto mai basica) viene raccontata in un’unica soluzione a soffietto (o a leporello). Da un lato il susseguirsi stringato ma intrigante delle diverse tappe della fiaba e, dall’altro lato, una grande scritta con il solo titolo.
Tutto poi si dipana in un rigoroso bianco e nero con numerosi inserti in rosso. D’altro canto, l’uso dei pittogrammi costringe a una ovvia economia del segno, a sintesi assolute e sempre ben riconoscibili. Per fortuna (e su questo non avevo dubbi) Sandro Natalini accompagna il tutto con una ben dosata quantità di ironia e umorismo. La nonna con il termometro in bocca, segno inequivocabile di una stagionale infreddatura; la gustosa rappresentazione di quel che la bimba porta in un cestino, giusto per fare due esempi. E poi, a seguire: staccionate, uccellini, alberi, fiori, panchine, funghi, nuvole, un ponticello, le due case e via dicendo. L’effetto è piacevole, limpido ed elegante e nella sua indubbia efficacia capace di attrarre gli sguardi del piccolo lettore.

Tutti i vincitori della trentottesima edizione

GIOVEDI 23 MAGGIO h 16,30

La locanda delle favole | Vico del Ferro 5-7, Genova
UNA FIABA IN PITTOGRAMMI | Laboratorio ad utenza libera (bambini dai 5 agli 8 anni)
Sandro Natalini, autore di Cappuccetto Rosso. Una fiaba in pittogrammi (Giralangolo 2019), vincitore del Premio Andersen 2019 come miglior libro fatto ad arte, incontra i lettori dai 5 anni in su per scoprire insieme come raccontare una storia attraverso il linguaggio universale dei simboli pittorici, cimentandosi nella scrittura, nella lettura e nell’interpretazione giocosa di questi segni e dei loro significati immediati. In collaborazione con Giralangolo e la Locanda delle Favole.
Info: info@lalocandadellefavole.it

VENERDI 24 MAGGIO h 9,30

Scuola primaria di Castagna, Serra Riccò
CAPPUCCETTO ROSSO IN BIANCO E NERO | laboratorio con Sandro Natalini
Tre incontri con l’autore di Cappuccetto Rosso. Una fiaba in pittogrammi (Giralagolo 2019), vincitore del Premio Andersen 2019 come miglior libro fatto ad arte, per cimentarsi nella lettura delle fiabe e nell’interpretazione giocosa dei pittogrammi e dei loro significati immediati.
Gli incontri sono riservati alle classi. In collaborazione con la Biblioteca E. Firpo di Serra Riccò e Giralangolo.

DOMENICA 26 MAGGIO h 10.30

Mentelocale Bar Bistrot, Palazzo Rosso, Via Garibaldi 18, Genova
LA COSA PIU’ IMPORTANTE | laboratori e colazione con le storie della trentottesima edizione del Premio Andersen
Una colazione di storie, colori e incontri per grandi e piccoli: a partire dal laboratorio poetico e pratico con mani, parole e pensieri, alla ricerca dellessenza degli oggetti quotidiani, con Elisabetta Civardi e Valentina Fetisova (per bambini 6/10 anni – ingresso gratuito, posti limitati su prenotazione: manuela@econegoziolaformica.it), ispirato al libro La cosa più importante (Orecchio acerbo, 2018) di Margaret Wise Brown e Leonard Weisgard, apparso per la prima volta in Italia a settantanni dalla sua prima edizione americana. E ancora incontri con alcuni editori dalla forte progettualità come Fausta Orecchio di Orecchio Acerbo e Alice Rifelli e Paolo Primavera di Edicola Ediciones che hanno pubblicato in Italia A sud dell’Alameda. Diario di un’occupazione di Lola Larra e Vicente Reinamontes, Premio Andersen 2019 al miglior libro oltre i 15 anni. E poi letture a cura di Nati per Leggere Liguria, incontri dedicati e firmacopie artistici con lautore fiammingo Tom Schamp e il suo Il più folle e divertente libro illustrato del mondo di Otto (Franco Cosimo Panini), vincitore del Premio Andersen 2019 come miglior libro 0/6 anni gli autori, e Sandro Natalini, autore del Cappuccetto Rosso. Una fiaba in pittogrammi (Giralangolo), vincitore del Premio Andersen 2019 come miglior libro fatto ad arte. Tutto questo in mezzo ai libri premiati da Andersen in questa edizione, disponibili nel corso della mattinata grazie alla preziosa collaborazione delleconoegozio La Formica.

rivista andersen

Il Premio Andersen | Edizione 2019 | Scelte della giuria | I vincitori | Il programma | Cartella stampa | Partners

ciao :)