PREMI

Concorso letterario Giana Anguissola: il bando 2020

giana anguissola

Un dettaglio dall’illustrazione di Matilde Tacchini che accompagna il concorso Giana Anguissola di quest’anno.

Lunedì 17 febbraio – È stata l’autrice di Violetta la timida: a Giana Anguissola (1906-1966), scrittrice molto amata dalle ragazze nel dopoguerra, è dedicato da undici anni il Concorso letterario nazionale Giana Anguissola di narrativa inedita per ragazzi, che rinnova nel 2020 il proprio bando e inaugura una collaborazione con la rivista Andersen.

Il bando di concorso 2020, promosso dal Comune di Travo in collaborazione con l’associazione Travo libri, è disponibile sul sito del Comune o su Gianaanguissolatravo.it ed è aperto a tutti gli autori di scritti inediti per lettori dagli 8 ai 14 anni.

SCARICA IL BANDOSCARICA IL MODULO D’ISCRIZIONE

Le sezioni del concorso sono due: una dedicata alla narrativa, a cui si può partecipare proponendo un romanzo o una raccolta di racconti di minimo 40 cartelle, e una dedicata ai singoli racconti.

Il tema di questa edizione è libero, la partecipazione è gratuita, aperta fino al 31 maggio 2020, che è il termine ultimo per la presentazione delle opere, e per il vincitore della sezione romanzi è previsto un premio pari a 1.500 euro, più una serie di premi minori per gli altri classificati.

giana anguissola

Il logo del concorso

La collaborazione con la rivista Andersen si è concretata in fase di elaborazione del Bando 2020 ma proseguirà con la presenza della sua direttrice Barbara Schiaffino nella giuria del concorso – presieduta dal pedagogista e scrittore Daniele Novara – e con la volontà di valorizzare la figura della scrittrice piacentina Giana Anguissola (1906-1966), che a Travo trascorse le sue estati per anni, vivendo e scrivendo nell’antica torre del castello del paese.

LEGGI ANCHE: Un approfondimento su Giana Anguissola dal nostro archivio a cura di Carla Ida Salviati 

Scrittrice per adulti e ragazzi, giornalista, scenografa e illustratrice, Giana Anguissola, oltre a collaborare per 40 anni con il Corriere dei Piccoli e a pubblicare numerosi romanzi per ragazzi, si distinse per la sua sensibilità pedagogica, come relatrice ai primi convegni di letteratura per ragazzi, e per la capacità di sperimentarsi con nuovi linguaggi, quando negli anni 50 fu tra i primi autori della neonata TV dei ragazzi. Fra i suoi romanzi più noti, che furono editi da Mursia, citiamo Priscilla (1958), Il diario di Giulietta (1961) e Violetta la timida (1963).

La premiazione del Concorso letterario è programmata per il 25 luglio prossimo a Travo, nell’ambito di un programma di serate letterarie, culturali e musicali che animeranno il borgo della Valtrebbia per tutto il periodo di luglio e agosto.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è banner-newsletter.gif