Mese per mese

Giugno 2016 – n. 333

CONDIVIDIShare on Facebook27Tweet about this on Twitter

Un particolare dalla copertina di Simona Mulazzani per ANDERSEN 333

Editoriale
di Barbara Schiaffino

Nelle case dei contadini e nelle case dei pescatori gli abiti da cerimonia stavano in una grande cassa di legno, tirati fuori nelle occasioni speciali. Un abito per componente della famiglia; con i piccoli, in troppo veloce crescita, a fare staffetta, a passarsi l’abito. L’abito era uno. Uno per ciascuno, sempre lo stesso, sia nel festeggiare un nuovo nato sia nell’accompagnare il feretro di un compaesano caro. Cambiava, magari, un dettaglio, un accessorio, il colore della cravatta o del foulard. In questi mesi la redazione di Andersen, insieme ai tanti attori della filiera del libro italiano per ragazzi, ha fatto come quei contadini e quei pescatori, ha dovuto trarre fuori l’abito da cerimonia molte volte. Per le feste. E per i lutti. Basterà scorrere gli editoriali e gli articoli degli ultimi mesi per riepilogare gli amici e i protagonisti dell’editoria ragazzi che continuano altrove, per chi ha forza o voglia di credere, il proprio percorso. Oggi, mentre ci apprestiamo a indossare l’abito della festa per la XXXV edizione del Premio Andersen (ne leggerete diffusamente nelle prossime pagine), abbiamo appena, nuovamente, riposto quello del lutto. Alla fine di aprile è morto Alberto Rebori, classe 1961. Illustratore, disegnatore, umorista, a lungo ha prestato il suo talento a queste pagine; le sue vignette per un quinquennio – dal settembre 2000 a tutto il 2005 – hanno contrappuntato, con segno veloce e battuta arguta, la pagina di sommario, sorta di antiporta all’editoriale mensile di Andersen.
Ora è tempo di festa, e le feste sono occasione anche di ricordo, di gratitudine per chi ha accompgnato percorsi e non è più lì, fisicamente, a condividerli. E la nostra festa del Premio Andersen, in questa occasione tonda del trentacinquesimo, è anche questo, ancora una volta questo, nel pensiero delle scelte e nella programmazione, nei nomi stessi dei riconoscimenti: il Superpremio Andersen intitolato a Gualtiero Schiaffino, mio padre che fondò premio e rivista; il Premio alla libreria per ragazzi, assegnato con AIE, dedicato a Gianna Vitali – per la prima volta dovremo cavarcela senza di lei, silenziosa a incorraggiarci – e a Roberto Denti, che in quel lontano 1982 disse che sì, un premio e una rivista così in Italia ci volevano proprio. Con le amiche e gli amici di oggi ci vediamo a Genova il 28 maggio, per festeggiare le belle storie e per dire ancora una volta grazie a chi ci ha messo in rotta e ha fatto strada insieme.

cop_giugno
In questo numero:
Editoriale di Barbara Schiaffino
Premio Andersen 2016: il programma
Le scelte della giuria
I libri premiati
Miglior scrittore
Miglior illustratore
Miglior progetto editoriale
Premio speciale della giuria
Miglior creazione digitale
Premio “Gianna e Roberto Denti” 2016 alla libreria per ragazzi
Premio Andersen – Protagonisti della cultura per l’infanzia
ILSognalibro 2016: vincitori e finalisti
Ambarabà Ricicloclò 2016: vincitori e finalisti
Da Maria Pia a Mariarosa di Walter Fochesato
Notiziario
Collane
Vetrina | Recensioni

CONDIVIDIShare on Facebook27Tweet about this on Twitter