ALGERIA

algeria

La letteratura per l’infanzia dell’Algeria, da noi assai poco frequentata, vede oggi attive una decina di case editrici specializzate e la pubblicazione di collane presso i maggiori editori. I libri escono, per lo più, in arabo, ma un’altra parte cospicua e di rilievo della produzione è in francese; esiste anche un’editoria in inglese e una in tamazight, la lingua berbera coufficiale dal 1995. Il mercato algerino riceve inoltre opere da altri paesi arabi e, per quel che concerne francofonia, da Francia e Belgio.
Dal 2006, ad Algeri, si tiene il Salon International du Livre de Jeunesse d’Alger (SILJA). In Italia è stato pubblicato poco o nulla; tra le proposte, si tratta in ogni caso di racconti della tradizione e di progetti nati qui: le fiabe berbere raccolte in Salim el Katami (coll. “Zefiro”, Sinnos, Roma 2006) di Abdelkader Zemourì e Antonella Antonelli, con illustrazioni di Lucia Sforza, e Il guerriero e il saggio (coll. “Storiesconfinate”, edizioni Carthusia, Milano 2005), a cura di Graziella Favaro e con le illustrazioni di Bimba Landmann; entrambi bilingui. Qualche anno fa uscì anche un testo di Azouz Began. Lo scrittore, francese ma di salde e amate origini algerine, ha pubblicato da noi, per giovani lettori, Ladri di libri (Sonda, Casale Monferrato 1993).

 

Per approfondire il panorama dell’editoria per ragazzi in Algeria si potrà leggere: L’édition de jeunesse en Algérie : réalité et perspectives (in: Synergies Algérie n°19 – 2013 p. 147-156) di Nadia Bentaifour; il testo è online: gerflint.fr/Base/Algerie19/Bentaifour.pdf

Per una panoramica: rivista Takam Tikou

Algeria Colombia Ghana Nigeria
Argentina Corea del Sud Giappone Paesi Bassi
Australia Costa d’Avorio Grecia Portogallo
Belgio Costa Rica Honduras Russia
Bosnia ed Erzegovina Croazia Inghilterra Spagna
Brasile Ecuador Iran Stati Uniti d’America
Camerun Francia Italia Svizzera
Cile Germania Messico Uruguay

Tutte le suggestioni bibliografiche

ciao :)